Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Cucina di Charta primavera

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Martedì 04/06

La primavera è una promessa di fioriture e a questo proposito, l’amico Adriano Bon, in arte Hans Tuzzi, guida i lettori, tra le prime pagine, in un proustiano viaggio attraverso i fiori...che si mangiano. La sua “Madeleine” sono i fiori di glicine della prozia Augusta.

Proust adorava il tè e Martina Scalzo, Tea Sommelier, racconta perché la pianta del tè, Camellia sinensis, non ha attecchito nel Bel Paese, come sotto altri cieli europei.


Nel gioco della Morra cinese, il coltello taglia la carta, ma non la pietra contro la quale la lama si frange. Intervento migliore di quello scritto da Alberto Capatti, uno dei più grandi storici della gastronomia italiana, per raccontarci questo utensile, non può esserci.

Alcune pagine celebrano il centenario di Puccini con un vino piemontese riscoperto dopo anni di abbandono del vitigno, scritto a sei mani.

La penna della nostra Samantha Lenarda descrive evento, banchetto e menu per la celebrazione di Gian Galeazzo Visconti a Duca di Milano, e ancora a firma di Marina Rosa la storia e descrizione di un importantissimo pesantissimo doratissimo centro tavola, monumento decorativo dell’Austria felix.

Il resto lo lasciamo al piacere della lettura!

 

Tags   #home  #vetrina