Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Charta 180

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

Spedizioni a partire da € 10,30
Consegna prevista entro Venerdì 08/03

Ed ecco aperto il fatidico 2023, il trentunesimo anno di Charta. Spero che il nuovo anno abbia in vigore progetti e speranze per tutti voi.
Con vivo senso di gratitudine, voglio ringraziare il direttore responsabile uscente, Francesco Rapazzini, che ha accompagnato Charta, da autore, fin dal primo numero e da direttore responsabile, da venticinque anni. Guardando Tutto il pubblicato, quasi mi commuovo a pensare ai suoi preziosi e numerosi contributi, in ritratti e indagini letterarie, che un domani spero potrà raccogliere in un volume. Il suo percorso da scrittore, costellato di successi in Italia e in Francia, non è che la conferma di una penna eccezionale che si cimenta in due lingue con equivalente propensione alla profondità. A nome mio, della redazione, di tutta Nova Charta, un sentito e duraturo: grazie.
Al suo posto verrà una firma che spesso ha collaborato con la nostra rivista: Carlo Bordoni, scrittore e sociologo, nonché docente universitario, che già conoscerete non solo per i bellissimi interventi su Charta ma anche per gli articoli sul Corsera e i suoi supplementi culturali.
Nel frattempo, la nostra redazione è in fermento e sta lavorando a una nuova, entusiasmante, rivista: Cucina di Charta. La rivista di cucina storica italiana, che avrà il suo esordio in primavera e ispirandosi ai cicli della natura, uscirà ogni stagione, per quattro numeri all’anno. Ma non possiamo non ricordarvi la sorella minore di Charta e mi riferisco ad Alumina. Pagine miniate, che celebrerà per tutto l’anno il suo ventesimo dalla fondazione. Non ci fermiamo qua: per Salviamo un Codice, usciremo con un nuovo facsimile che ci ha emozionato per la sua importanza storica e per la sua misteriosa comparsa in una biblioteca civica a cui siamo molto legati. Ma questa è una sorpresa che spero di rivelarvi il più presto possibile. Per quanto riguarda Charta, questo è l’anno calviniano, a cui si ispireranno tutte le copertine e a ogni numero troverete un approfondimento sull’autore. In ultimo, dal numero 181, troverete anche le recensioni dei libri scritti dai nostri autori.
Vi lascio alla lettura di questo numero ringraziando tutti gli autori presenti con contributi davvero sorprendenti.
Vostra,
Vittoria de Buzzaccarini