Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Per Giusta Causa

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

Spedizioni a partire da € 17,00
Consegna prevista entro Martedì 17/08

Il Decretum Gratiani è stato uno dei testi giuridici più popolari del Medioevo ed è grazie al suo studio intensivo e appassionato che sono sorte le prime Università del Mondo. Nello specifico il manoscritto della Malatestiana di Cesena è un capolavoro fitto di miniature di ottima fattura, entrato nella collezione nel XIX secolo, dono del marchese Gian Giacomo Lepri al pontefice Pio VII perché questi “possa riempire in parte quei molti vuoti che purtroppo avranno lasciato nella biblioteca le passate universali devastazioni [napoleoniche]”. Salviamo un Codice lo ha riportato al precedente splendore dopo il furto di 13 pagine miniate, fortunatamente poi recuperate sul mercato antiquario dai Carabinieri.



a cura di Daniela Savoia, introduzione di Vittoria de Buzzacarini

contributi di Rosaria Campioni, Alberto Ceoldo, Lenzia Mondin, Davide Gnola, Paola Errani, Geraldina Boni, Marco Palma, Daniele Guernelli, Fabrizio Lollini, Armida Batori, Carla Casetti Brach, Paolo La Mendola, Massimo Massimi, Marina Bicchieri, Michela Monti, Giovanna Piantanida, Armida Sodo

Nova Charta 2008, pp. 118, ill. col., 21,5 x 21 cm