Diario

Cattedre Ambulanti — Corso “Il Libro Antico” — 6,7,8 Aprile a Palazzo Buzzaccarini, Padova

Contenuti del corso

Un programma interamente dedicato al libro antico:si parlerà di incunaboli, cinquecentine, incisioni e stampe, tecniche incisorie e  valutazione commerciale del libro.

Indice

  1. Cosa sono le Cattedre Ambulanti
  2. Programma corso “Il libro antico”
  3. Biografie docenti
  4. Informazioni sul corso, modalità di pagamento e contatti

Cosa sono le Cattedre Ambulanti

Nel 2003 a Milano si svolse per la prima volta l’incontro tra la rivista Charta, che allora compiva dieci anni, e i suoi lettori: il primo corso delle Cattedre Ambulanti, pensato per offrire agli amanti del libro e agli appassionati del collezionismo cartaceo l’opportunità di approfondire le proprie conoscenze e di scambiare esperienze.

Un appuntamento che da allora si è ripetuto in diverse città e che, frequentato da bibliotecari, antiquari, docenti, collezionisti, appassionati della storia del libro e della stampa e studenti universitari, per la sua funzione di corso di aggiornamento ha ottenuto il patrocinio di ALAI e di AIB.

Per il quindicesimo compleanno dei nostri corsi, Charta desidera proporre le Cattedre Ambulanti in più appuntamenti. Il primo sarà a Padova con un programma interamente dedicato al libro antico:si parlerà di incunaboli, cinquecentine, incisioni e stampe, tecniche incisorie e  valutazione commerciale del libro.

Il corso, a numero chiuso (massimo 20 iscritti), è rivolto a chiunque voglia avvicinarsi all’ affascinante mondo del libro antico.

Il numero ridotto dei partecipanti e la qualità dei docenti rendono possibile un intenso dialogo e approfondimenti specifici sui diversi argomenti trattati.


Programma corso “Il libro antico”

Venerdì 6 aprile

Ore 14.30 Accoglienza

Ore 15.00

Dott. Piero Scapecchi (Incunabolista già bibliotecario presso BNC di Firenze)

Incunaboli.

Carta e filigrana

Ore 16.30 Coffee break

Ore 16.45

Dott.ssa Laura Lalli (Biblioteca Apostolica Vaticana -Sezione Libri Antichi – Roma)

Gli incunaboli dei papi: testimonianze di esemplari illustrati e miniati custoditi in Biblioteca Vaticana

Ore 18.15 Chiusura dei lavori

Sabato 7 aprile

Ore 9.15

Dott. Piero Scapecchi (Incunabolista già bibliotecario presso BNC di Firenze)

Il Cinquecento. Tipologie librarie e politiche editoriali. I grandi centri editoriali

Ore 11.00 Coffee break

Ore 11.15

Dott.ssa Laura Lalli (Biblioteca Apostolica Vaticana -Sezione Libri Antichi – Roma)

Le cinquecentine dei papi: testimonianze di esemplari illustrati e miniati custoditi in Biblioteca Vaticana

Ore 13.00 Pausa pranzo

Ore 14.30

Prof. Alessandro Scarsella (Università Ca’ Foscari, Venezia)

Dall’antico al moderno: la sopravvivenza delle tecniche manuali di stampa

Ore 16.15 Coffee break

Ore 16.30

Dino Casagrande (collezionista), Chiara Nicolini (Casa d’aste), Gianni Rossi (libraio)

Come vendere e comprare libri: istruzioni per l’uso

Ore 18.00 Chiusura dei lavori

Domenica 8 aprile

Ore 9.15

Dott.ssa Chiara Callegari (Ph.D. Università di Udine)

Stampe e illustrazioni: riconoscibilità delle tecniche incisorie

Ore 11.00 Coffee break

Ore 11.15

Dott. Fabio Massimo Bertolo (Casa d’aste Minerva, Roma)

Libri all’asta: come si costruisce un catalogo di vendita e la valutazione commerciale del libro

Ore 13.00 Colazione e chiusura dei lavori

 

Biografie docenti

Fabio Massimo Bertolo è Direttore della Casa d’aste Minerva Auctions ed esperto di libri e autografi. Per 10 anni ha diretto il reparto di Books & Manuscripts della Christie’s, per poi passare a dirigere la Bloomsbury Auctions Italia. Dottore di ricerca in Filologia Italiana, docente a contratto in numerose università italiane, ha al suo attivo diverse pubblicazioni inerenti la storia del libro e la stampa rinascimentale.

Chiara Callegari Storica dell’arte italiana e della grafica, già assegnista di ricerca all’Università degli Studi di Udine e alla Scuola Normale Superiore di Pisa, ha curato i volumi Gli affanni del collezionista. Studi di Storia dell’arte in memoria di Feliciano Benvenuti (Padova 2005) e la raccolta di scritti di Caterina Furlan, Da Vasari a Cavalcaselle. Storiografia artistica e collezionismo in Friuli dal Cinquecento al primo Novecento (Udine 2007); è autrice della monografia Disegni stampati a Venezia nel Cinquecento. Cronologia – bibliografia – glossario (Venezia 2005). Ha collaborato a numerose mostre e cataloghi internazionali. Ha in corso di pubblicazione il volume Le stampe di Andrea Schiavone. Ha recentemente curato la sezione di stampe delle mostre Splendori del Rinascimento a Venezia. Schiavone tra Parmigianino, Tintoretto e Tiziano (Venezia, Museo Correr, 28 novembre 2015 – 10 aprile 2016) e Ordine e bizzarria. Il Rinascimento di Marcello Fogolino (Trento, Castello del Buonconsiglio, 8 luglio – 5 novembre 2017).

Dino Casagrande, già vice segretario generale della Città di San Donà di Piave dal 1979 al 2010, ha diretto il museo della Bonifica di San Donà di Piave dalla sua apertura nel 1983 al 31 dicembre 2013. Collezionista e storico per passione, è autore di numerose pubblicazioni sia di carattere generale, sia di approfondimento scientifico su vari temi culturali, storici, museologici, museografici, bibliologici, bibliografici.
E’ iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, albo dei Pubblicisti e al Ruolo dei Periti ed Esperti della Camera di Comm. di Venezia per oggetti d’arte e antichità, libri e stampe e loro conservazione. E’ componente del Comitato Scientifico della rivista Charta.

Laura Lalli si è laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di  Roma “La Sapienza” e si è specializzata in Bibliologia presso la “Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari” di Roma. Ha lavorato, in qualità di catalogatrice di libri antichi a stampa, presso diverse biblioteche romane. Ha pubblicato numerosi cataloghi e contributi sul libro antico. Dal 2004, lavora in Biblioteca Apostolica Vaticana. Dal 2009, presso la “Sezione Libri Antichi” della stessa biblioteca. Attualmente coordina il progetto BAV-ALDUS ovvero la catalogazione analitica del fondo aldino della Vaticana. Dal 2013, è membro della “Bibliographical Society of London”.

Chiara Nicolini, esperta di libri antichi e rari e collezionista. Si è laureata con la tesi Le illustratrici inglesi di libri per l’infanzia tra il 1895 e il 1915, a seguito della quale si è trasferita a Londra e si è inserita nell’antiquariato librario locale. Ha lavorato quattro anni con Marchpane e con Sokol Books, acquisendo competenze specifiche negli ambiti della catalogazione, valutazione e vendita. Nel 2004, ha fondato con un’amica Illustration, rivista inglese dedicata all’illustrazione del libro per la quale scrive regolarmente. Tornata in Italia, ha approfondito la propria conoscenza dei libri antichi e rari con consulenze per biblioteche, librai e collezionisti ed interessandosi a svariate tipologie di libro, dai manoscritti miniati medioevali ai libri d’artista contemporanei. Cura dal 2007 un’importante collezione privata. Dall’autunno del 2013, è Capo Dipartimento Libri della Pandolfini Casa d’Aste, e dal 2015 membro del Collegio Lombardo Periti Esperti Consulenti. Fa parte del comitato direttivo dell’Aldus Club – Associazione Internazionale di Bibliofilia.

Gianni Rossi nasce a Genova nel 1966. Dopo aver collezionato prime edizioni di letteratura del novecento negli anni dell’università, avvia a Genova nel 1996, attività di studio e vendita per corrispondenza di edizioni rare e libri di buona cultura. Dal 2011 trasferisce la sede di questa attività a Venezia. Svolge inoltre dal 1998 attività di consulenza, relativamente ai beni librari e cartacei, per la casa d’aste Cambi, con sedi a Genova e Milano.

Malgrado tutto ciò.. continua a collezionare libri.

Piero Scapecchi, già bibliotecario del Ministero per i Beni Culturali e ambientali, presso le Biblioteche Marucelliana e Nazionale Centrale di Firenze; ha pubblicato i cataloghi degli incunaboli della Marucelliana, della Biblioteca del Seminario Vescovile di Padova, della Rilliana di Poppi e dell’Eremo di Camaldoli. Il catalogo degli incunaboli della Nazionale di Firenze ( da lui redatto e a cui ha dedicato molti anni di lavoro) è stato pubblicato nel luglio 2017. In Nazionale, oltre all’incarico di redigere il catalogo delle edizioni del XV sec., è stato anche responsabile della Sezione Manoscritti e rari. Ha pubblicato oltre cento monografie e saggi di soggetto incunabolistico in riviste italiane e straniere.

Alessandro Scarsella critico letterario, ha servito presso la Biblioteca Marciana dal 1983 al 2005, insegna ora Letterature comparate presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Alessandro Scarsella è autore di studi di storia e teoria della letteratura, dagli umanisti all’età contemporanea. Membro del comitato scientifico di “Rivista di Ermeneutica Letteraria”, ha pubblicato nel 2008 l’antologia Leggere la Costituzione, con scritti del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano e del Sindaco di Venezia Massimo Cacciari. Autore di numerosi studi sulla storia del libro antico e moderno, tra le altre cose si segnalano il volume collettaneo Sul Libro Antico (ed. Betagamma 1994); Verso il Polifilo (curato con D. Casagrande) 1998; Intorno al Polifilo (2004); Giambattista Vico: A Short Introduction (Milano, 2008). Traduttore di Giovane poesia inglese (Venezia 1996; curato con G. Dowling), si occupa di traduzione poetica e di teoria e storia della traduzione. Ha collaborato, con numerose voci, alla “Encyclopedia of Italian Literary Studies”, ed. by Gaetana Marrone Puglia, New York, Routledge, 2006. Ha collaborato altresì al Dizionario Einaudi della letteratura americana (2011). Dirige dal 2006 a Venezia il Laboratorio per lo Studio letterario del Fumetto. Dal 1999 collabora con la casa editrice NovaCharta e dal 2017 è direttore scientifico della rivista Charta.

Informazioni sul corso, modalità di pagamento e contatti

Sede Palazzo Buzzaccarini, via Euganea 23, Padova

Iscrizioni

Il corso verrà attivato con un numero minimo di 10 adesioni

Per l’iscrizione è necessario

  • versare un acconto pari a 1/3 della quota totale tramite bonifico bancario sul conto intestato a Nova Charta IBAN IT07D0103062950000000423926 specificando nella causale : Cattedre Ambulanti Padova-acconto  
  • inviare i seguenti dati a cattedre@novacharta.it

             nome, cognome, città, recapito telefonico

La quota di iscrizione di 300 € (acconto 100 €) comprende:

  • Partecipazione alle lezioni
  • Materiale per gli studenti
  • Attestato di partecipazione
  • Colazione a buffet (sabato)
  • Colazione conclusiva (domenica)

Per gli studenti universitari è prevista una quota ridotta di 150€ (acconto 50 €)

Gli studenti universitari, per usufruire della quota ridotta, dovranno allegare una scansione della ricevuta della prima rata delle tasse universitarie o del libretto dal quale risulti l’iscrizione all’anno accademico in corso.

Il saldo dovrà essere versato con bonifico entro il 31 marzo.

Per info http://www.novacharta.it

dott.ssa Caterina Pasqualin  cattedre@novacharta.it

tel. 041.5211204 lunedì/venerdì 9.00 -13.00

Read More

Nova Charta presenta Il Libro d’Ore alla Biblioteca Nazionale Marciana

Giovedì 15 marzo, alle ore 17.00
Nova Charta presenta Il Libro d’Ore
Venezia, Libreria Sansoviniana, P.tta San Marco 13/a
Introduzione alla conoscenza e allo studio di una delle tipologie librarie più diffuse e amate in Europa tra Medioevo e Rinascimento.

La Biblioteca Nazionale Marciana ospiterà, giovedì 15 marzo 2018, alle ore 17.00, nelle sue Sale Monumentali (Libreria Sansoviniana, Piazzetta San Marco n. 13/a), l’evento Nova Charta presenta Il Libro d’Ore. Saluto di Maurizio Messina (Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana).

Interventi:

  • Salviamo un Codice e Nova Charta: Giovanni Rapazzini (Nova Charta)
  • La composizione del Libro d’Ore: Giuseppe Solmi (Co-autore del libro)
  • Il mondo nei libri d’ore e le tecniche di decorazione: Daniela Villani (Co-autore del libro)
  • Libri d’ore italiani e a stampa: Alessandro Balistrieri (Co-autore del libro)

La casa editrice Nova Charta presenta nella collana “Cimelia” un’introduzione alla conoscenza e allo studio di una delle tipologie librarie più diffuse e amate in Europa tra Medioevo e Rinascimento. Manoscritti vergati in latino, lingua del culto cristiano e in diverse lingue europee, “insieme alla Bibbia, i Libri d’Ore furono i libri più diffusi – se si pensa che dall’invenzione della stampa (1455), circa alla metà del XV secolo, se ne conoscono più di 700 edizioni, mentre i “testimoni” manoscritti, compresi frammenti, cuttings, fogli sciolti e naturalmente esemplari integri, sono ancora più numerosi delle versioni stampate giunte fino ai nostri giorni, ci rendiamo conto della vastità della loro diffusione”. Questo è quanto spiega all’inizio Giuseppe Solmi, coautore del saggio, libraio antiquario bolognese esperto in manoscritti medievali. Attraverso un avvincente racconto storico e l’analisi iconografica dell’apparato decorativo dei Libri d’Ore, lo studio di Solmi, Villani, Balistrieri restituisce al lettore gli aspetti sociali, di costume e di vita quotidiana di epoche nelle quali il magistero dell’arte, la riflessione sulla realtà e il sentimento della fede si fusero in un’unica percezione del mondo.

Gli autori:

  • Giuseppe Solmi (Bologna, 1956), libraio antiquario e titolare dello studio bibliografico Solmi, specializzato in manoscritti occidentali e orientali di epoca medievale, ha pubblicato per le edizioni Nova Charta, Il manoscritto islamico, 2015
  • Daniela Villani (Milano, 1957), architetto e studiosa d’arte.
  • Alessandro Balistrieri (Bologna, 1976), consulente bibliografico.

Ufficio Stampa:

Annalisa Bruni (041.2407238, bruni@marciana.venezia.sbn.it)

Mario Anton Orefice (041.5211204, ufficio.stampa@novacharta.it)


Scarica il media kit
Scopri e acquista il Libro d’Ore sul nostro shop

Read More