Dettagli

Copertina Storia Postale

Ritagli di Charta. Storia postale

€3.99

Ritagli di Charta è la nuova collana digitale di Nova Charta che raccoglie, seguendo il criterio della soggettazione tematica tipica della rivista, alcuni tra gli articoli che hanno destato più interesse apparsi nel corso dei suoi vent’anni di pubblicazione. Questo numero fa un excursus della storia postale e della sua evoluzione nel corso degli anni, gli articoli, tratti dalla rubrica che appare nella rivista e da contributi di esperti nella materia, sono di Luciano De Zanche, Vito Salierno e Clemente Fedele.

Categorie: , .

Descrizione prodotto

Dalla collana Ritagli di Charta
Il nono numero: Storia Postale
Novacharta 2015

Soprascritte e indirizzi di Luciano De Zanche

Affidata al corriere, la lettera giunge a destinazione guidata dalle indicazioni che compaiono sul frontespizio. Qui se ne osservano alcuni aspetti formali.

Gli incunaboli della letteratura filatelica di Vito Salierno

La letteratura filatelica nasce quasi all’indomani del primo francobollo al mondo, il famoso “penny black” emesso il 6 maggio 1840, con il profilo della regina Vittoria. Secondo la cronaca, il primo collezionista fu John Tomlynson.

Le guide postali Italiane dal XVI al XVIII secolo di Vito Salierno

L’incunabulo delle guide postali è un libretto di 57 pagine, stampato in-8°, a Venezia, nel 1560 dal tipografo Niccolini, dal titolo Le poste necessarie a’ corrieri per l’Italia, Francia, Spagna et Alemagna. Venezia, la patria dei corrieri veneti, era il luogo ideale per una simile ventura.

A scuola di filatelia di Luciano De Zanche

La filatelia “Re degli hobbies e hobby dei Re” ha una bibliografia ricchissima superiore a quella di qualsiasi settore del collezionismo.

Lettere prefilateliche di Luciano De Zanche

Nel periodo prefilatelico il porto di una missiva poteva venir pagato sia dal mittente che dal destinatario e avveniva in contanti certificandone la somma riscossa dal mittente sul verso e quella del destinatario sul recto.

Come evitar la peste di Luciano De Zanche

A metà del XVI secolo credenza era che la peste potesse essere trasmessa anche attraverso oggetti o materiali e, in alcune zone d’Italia, come a Milano, i libri e le carte si purgavano con suffumigi.

Le guide postali di Luciano De Zanche

Le poste erano stazioni situate ad intervalli regolari sui percorsi più frequentati, dove si cambiavano i cavalli e il viaggiatore poteva riposarsi.

Poste e strade. La cartografia di Clemente Fedele

Storicamente le distanze non hanno mai costituito un ostacolo alla conoscenza. Anzi, proprio le lettere ne costituiscono una forma specifica. Attraverso i molti dettagli che recano, le forme della scrittura e della lettura a distanza ancora oggi svelano i rapporti sociali, le condizioni psicologiche, e molto altro ancora.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Ritagli di Charta. Storia postale”