Dettagli

Copertina

Charta 142

€12.50

Il numero 142 di Charta, la rivista bimestrale per tutti gli appassionati al mondo della bibliofilia, contiene articoli dei nostri esperti e collaboratori su temi dedicati all’editoria, ad autografi famosi, ai fumetti, alle insegne pubblicitarie.

Di seguito il sommario:

 

Categoria: .

Descrizione prodotto

Il sigillo di Aldo Manuzio 500 anni dopo di Tiziana Plebani

È sempre stato lì, al suo posto, a fare il suo dovere di presidio della garanzia di validità dei suoi testamenti, eppure finora nessuno studioso si era soffermato sull’impronta lasciata sulla cera…

Tre operai di Bernari di Marcello Soffici

Fu “Quadrivio”, il giornale diretto da Telesio Interlandi, che contribuì a lanciare, negli anni Trenta, molti giovani di lettere. Oltre a Vitaliano Brancati, che ne fu redattore capo fino al luglio 1934, ci furono anche Alberto Moravia, Francesco Jovine, Eurialo De Michelis, Carlo Bernari (il cui vero nome era allora Bernard).

Immagini popolari della crocerossina di Paola Pallottino

Inquadrate in veri e propri “corpi” di volontarie, il loro modello assistenziale risale ai precetti dell’inglese Florence Nightingale, nata a Firenze nel 1820..

Oreste Molina e l’officina estetica del libro Einaudi di Claudio Pavese

L’estetica della casa editrice Einaudi si è sviluppata nel tempo in modo duraturo e costante secondo una “filosofia delle grandi collaborazioni”.

Calendari piccini dell’Ottocento e del Novecento di Elisabetta Gulli Grigioni

…Sono stati molto pubblicati minuscoli gioielli abbaglianti di cromolitografia, talvolta firmati da importanti artisti come Rubino o Depero, accomunati dalla definizione di “calendarietti del barbiere” e spesso definiti impropriamente dagli aggettivi povero opopolare.

Charles Baudelaire tra fotografia e soprassalti della coscienza di Anna Rita Guaitoli

… “l’alleanza naturale che [la fotografia] troverà nell’idiozia della moltitudine”: perché “l’amore dell’osceno che è così vivo nel cuore dell’uomo quanto l’amore di sé, non lascerà fuggire una così bella occasione per soddisfarsi”

Le storie natalizie di Carl Barks di Corrado Farina

Chi non ama e non ha mai amato Paperino alzi la mano e non proceda oltre nella lettura di queste note. Più sfigato e irascibile di Topolino, che con il passare degli anni è diventato quasi insopportabile nella sua supponenza piccolo-borghese, il papero vestito alla marinara ha da tempo convogliato su di sé le maggiori simpatie dei frequentatori dell’universo disneiano.

Le insegne commerciali dal pennello alle lampade al neon di Mauro Chiabrando

Tipico della mente umana è volgere il pensiero oltre lo sguardo, dando per scontato ciò che abbiamo continuamente sotto gli occhi. Capita così che le insegne, anche quelle più vistose, siano semplicemente considerate un elemento architettonico dell’orizzonte urbano mentre, a pensarci bene, sono sempre stati veri e propri pilastri della comunicazione.

Gino Barbieri, Renato Serra e la Grande Guerra di Gianignazio Cerasoli

Nel centenario dell’entrata in guerra del nostro Paese ricordare l’opera xilografica di Gino Barbieri  può servire a riscoprire una testimonianza unica e fondamentale di quei giorni, soprattutto se messo in un primo inedito confronto con lo scrittore Renato Serra che ebbe con il concittadino xilografo alcuni punti di contatto non ancora esplorati a sufficienza che culminarono nella stessa tragica fine.

Ultima Thule. Passaggio a Nord-Est di Piero Falchetta

L’evoluzione delle rotte commerciali, nel corso del tempo sempre più brevi e rapide, ha costituito un fattore di massima rilevanza nello sviluppo dei commerci. Un ulteriore recente sviluppo è dovuto  a fattori climatici, al cosiddetto global warming, a causa del quale il passaggio a nord-est – ovvero la navigazione subartica fra l’Europa settentrionale e lo stretto di Bering – è diventato navigabile durante i mesi più caldi dell’anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Charta 142”